Yoga per Cronica Ostruttiva …

Yoga per Cronica Ostruttiva ...

Sono 63 anni. Dieci anni fa mi è stato diagnosticato con enfisema. L’enfisema è una malattia progressiva che sempre danneggia la struttura del polmone e altera la funzione polmonare. Tuttavia, sono lieto di dire che la mia funzione polmonare è sostanzialmente rimasta invariata dal giorno in cui è stato prima testato. Credito per questo “miracolo” va in primo luogo a nove anni di pratica quasi quotidiana dello yoga.

Il termine enfisema deriva dalla parola greca che significa “l’inflazione”. In polmoni enfisema non può eliminare completamente l’aria viziata e diventano iperinflazione.

Rivediamo la struttura del polmone di apprezzare gli effetti di questo eccesso d’aria raccolti. Ogni polmone ha un tubo di grandi dimensioni (bronchi), che si dirama in più piccole tubi (bronchioli). Ci sono circa 22 di tali divisioni giù nei polmoni; alla fine dei tubi d’aria più piccole sono piccole sacche d’aria chiamate alveoli, che assomigliano a un grappolo d’uva. Ci sono circa 100.000 piccole vie aeree e 3 milioni di sacche d’aria in ogni polmone.

Quando inaliamo, le nostre sacche d’aria sono piene di aria come piccoli palloncini. Quando espiriamo, le sacche d’aria spingono l’aria viziata fuori dai polmoni. Quando sacche d’aria non possono fare un buon lavoro di spingere l’aria fuori, diventano grandi e floppy. Aria viene intrappolato in loro e polmoni diventare troppo pieno di aria (iperinflazione). Questo è il motivo per cui alcune persone con grave enfisema sviluppare un “torace a botte”. L’enfisema rientra nella vasta categoria di malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO).

Che cosa è la BPCO?
La BPCO è una malattia polmonare progressiva, e nonostante la raffinatezza di terapie farmacologiche in atto è ancora considerato di essere “in gran parte irreversibili.” Infatti la BPCO è la quarta causa più comune di morte negli Stati Uniti

Tre disturbi, cioè polmoni, enfisema, bronchite cronica e asma cronica, può portare alla BPCO. A volte, i medici preferiscono utilizzare il termine generico BPCO perché un paziente potrebbe avere o possono aver avuto due o tutti e tre i disturbi. Ad esempio, la bronchite cronica o asma cronica possono svilupparsi in enfisema.

L’enfisema è più spesso diagnosticata in persone che sono nelle loro anni cinquanta o sessanta. Nelle fasi iniziali, l’enfisema può essere asintomatica. Il primo segno di malattia è quando una persona si sente il fiato di fare le normali attività quotidiane. Con il tempo la perdita di valore sembra abbastanza grave da giustificare indagine medica, molto danno è già stato fatto.

L’enfisema trasporta uno stigma causa della sua associazione con il fumo: “L’avete fatto a te stesso”. Tuttavia, il 15% delle persone con enfisema non hanno mai fumato. Né tutti i fumatori sviluppano l’enfisema. Tuttavia, per chiunque con BPCO che fuma ancora, la cosa più utile che lui o lei può fare è quello di smettere di fumare. A meno che uno smette di fumare, nessun esercizio programma nemmeno yoga-può promettere un miglioramento della qualità della vita.
La bronchite acuta è una infiammazione dei bronchi, che possono verificarsi con una cassa raffreddore, influenza o polmonite. La bronchite cronica viene diagnosticata quando una persona tossisce muco e si sente a corto di fiato tre o più mesi su un anno per un periodo di almeno due anni. bronchi gonfie fanno troppo muco. Gli interni dei bronchi si restringono a causa di infiammazione e muco eccessivo, il che rende difficile respirare.

L’asma è una malattia respiratoria che colpisce molti bambini. Spesso è associato con le allergie, e la maggior parte dei bambini troppo grande per l’asma prima di raggiungere l’età adulta. Tuttavia, alcune persone soffrono di asma per tutta la vita e possono sviluppare BPCO. In alcuni casi, gli adulti che non hanno mai avuto l’asma da bambini sviluppano negli anni successivi.

Purtroppo, la cultura occidentale non promuove un alto grado di consapevolezza del respiro. Inoltre, le persone di solito hanno una elevata tolleranza per il disagio di respirazione, a meno che, naturalmente, sono iperventilazione o incapace di respirare. Pertanto, la malattia può diagnosticate. Le persone tendono a ridurre le attività che li rendono fiato piuttosto che consultare un medico circa la loro mancanza di respiro.

Quando le persone si lamentano dispnea, essi sono spesso prescritti inalatori per il sollievo dei sintomi senza subire una corretta valutazione della loro funzione polmonare o di ottenere una diagnosi specifica. Chiunque esperienze di respiro dovrebbe ottenere un rinvio per un test di funzionalità polmonare (PFT).

Durante l’inalazione, il diaframma a forma di cupola si abbassa e si appiattisce. Allo stesso tempo, il contratto intercostali, sollevando le costole, che sono perpendicolari alla colonna vertebrale, e aumentando l’intero volume della cavità toracica, consentendo all’aria di riempire i polmoni. Con l’aria intrappolata cronicamente in loro, i polmoni costantemente premere sul diaframma. La membrana diventa progressivamente più rigido e appiattito. Intercostali si accorciano. Costole “solo stare lì” e non in grado di fornire ulteriore forza per rendere l’inalazione efficace. E ‘come se si è già inalato senza in realtà l’inalazione. Analogamente, costole non collassano sufficientemente come richiesto per espirazione efficace.

Con le persone esalazione inadeguate con BPCO spesso si sentono non sono sempre abbastanza aria. Pertanto, prima di completare un soffio, iniziano l’inalazione successiva prematuramente. Come risultato, i polmoni diventano ancora più gonfiato nel tempo. passaggi d’aria ostruiti con muco e infiammazione resistono flusso d’aria e alla fine collassano. Le pareti tra le sacche d’aria vengono distrutti. Per compensare, i polmoni si espandono per afferrare più aria, il che rende ancora più difficile espirare efficace.

Come il diaframma si appiattisce e la gabbia toracica perde la sua elasticità e quindi la sua capacità di sollevare, espandere e collasso, l’accessorio muscoli respiratori sono impegnati. Essi comprendono il pettorale, sternocleidomastoideo (SCM), scaleno, trapezio, erettori spinali e muscoli delle spalle, che deve lavorare di più per raggiungere l’inalazione. I muscoli addominali, troppo, devono lavorare di più per raggiungere l’espirazione. Rafforzare i muscoli respiratori primari e ripristinare la loro capacità di funzionare può ridurre la necessità di impegno dei muscoli secondari. Per questi motivi, si deve imparare a espirare più efficace. Lunga, lenta espirazione non solo aiuta a ottenere l’aria viziata fuori, ma migliora anche l’inalazione.

Ciò che lo yoga può offrire
Yogi hanno contribuito alla scienza del respiro da tempo immemorabile. modelli di respirazione corretta, respirazione del diaframma e vari tratti e movimenti della colonna vertebrale possono contribuire a sviluppare i muscoli del tronco, gambe, braccia, spalle e collo così come i muscoli respiratori per sé.

Un programma completo di yoga può avere un effetto benefico sulla salute generale e la salute respiratoria e in tal modo contribuire ad aumentare la capacità di una persona di svolgere le attività della vita quotidiana. BPCO è noto per aumentare il livello di stress, vulnerabilità emotiva, l’inattività e atrofia muscolare. tecniche di yoga sono particolarmente adatte per promuovere il rilassamento, la stabilità psico-emotiva e la tolleranza allo sforzo.

Le persone con BPCO dovrebbero iniziare un programma di yoga con la respirazione di riqualificazione-esercizi che possono aiutare a rafforzare i muscoli respiratori, dando loro un certo controllo sul respiro. Ciò aumenterà la loro disponibilità per la pratica asana così come altre forme di esercizio.

respirazione del ventre
La tecnica di respirazione più vantaggioso per le persone con BPCO è la pancia di respirazione. Quando la respirazione in, si permette l’addome di espandersi. Quando la respirazione fuori, si preme il ventre in. Inspirando, ci si dovrebbe concentrare sul diaframma discendente e l’espansione costole inferiori e addome. Durante l’espirazione, l’attenzione dovrebbe essere sul ascendente diaframma, le costole inferiori spremitura e l’amministrazione del ventre. Si dovrebbe prestare delicata attenzione a questo processo e non ottenere frustrati se le costole inferiori non si muovono affatto.

Alla luce del diaframma relativamente appiattita e intercostali accorciato in persone con COPD, l’azione della pancia e costole inferiori amministrazioni durante l’espirazione possono assistere il diaframma movimento verso l’alto per svuotare i polmoni. Allo stesso modo, l’espansione del ventre e costole inferiori durante l’inalazione aiuta il movimento membrana abbassata, per un’inalazione più soddisfacente.

Labbra increspate respirazione
Il singolo strumento più importante per la dispnea controllo è labbra increspate respirazione. Uno si appoggia leggermente in avanti e s-l-o-w-l-y soffia fuori attraverso le labbra serrate, come se soffia dolcemente un bacio a qualcuno o di raffreddamento zuppa calda in una ciotola. Si può respirare attraverso il naso, se possibile, ed espirare attraverso le labbra increspate. L’azione di leggermente inclinato in avanti e soffia contro le labbra serrate favorisce la contrazione dei muscoli addominali, costringendo così il diaframma verso l’alto per svuotare i polmoni in modo più completo. Le persone con BPCO tendono a tagliare corto espirazione e correre a ingoiare più aria, rendendo di respiro ancora peggio. Labbra increspate respirazione rallenta espirazione e assiste con l’azione di svuotamento dei polmoni e può anche contribuire a rafforzare i muscoli respiratori.

Un obiettivo per le persone con BPCO è quello di allungare i loro espira. In silenzio contando mentre espirate e l’inalazione può aiutare. All’inizio devono inalare per un conteggio di tre o quattro e espirare per lo stesso conteggio. Nel corso del tempo, si dovrebbe mirare ad aumentare l’esalazione di un conteggio di forse sei o otto. Un rapporto ideale per la lunghezza di inalazione di espirazione è 1: 2.

diaframma respirazione
Alcune persone con esperienza BPCO aggravamento del loro problema di respirazione quando si sta sdraiati. Essi hanno difficoltà mobilitazione del diaframma in quella posizione. Coloro che non hanno questo problema può praticare la respirazione del diaframma in posizione prona. Sdraiato con un sacchetto di sabbia, sacchetto di riso, sacchetto di fagioli o un libro del peso di uno o due sterline sull’addome durante la pratica diaframma respirazione per 5 a 15 minuti rafforza il diaframma e favorisce anche il rilassamento. Successivamente il peso può essere aumentata a 5 o 10 libbre. Dopo il metodo sacchetto di sabbia è padroneggiata, possono praticare la respirazione del diaframma nella seduta e posizioni in piedi e poi mentre si cammina. Camminare è un esercizio di grande beneficio per le persone con BPCO, e se possono fare diaframma respirazione mentre si cammina, i benefici rischiano di essere ancora più grande.

Si dovrebbe imparare entrambe le tecniche di diaframma respirazione: (1) addominale respirazione-premendo la pancia dentro per l’espirazione e l’espansione del ventre per inalazione e (2) costola lato respiro stringendo le costole laterali con le mani durante l’espirazione e rilasciando loro durante l’inspirazione.

La pratica degli asana
Un programma di esercizio può fermare la “spirale discendente” nella BPCO. Come si può immaginare, il progresso della malattia provoca ulteriori danni, che a sua volta aumenta l’inattività. Inattività si può contribuire al deterioramento dei polmoni e la muscolatura totale. Un programma completo di formazione tra cui la respirazione, stretching e posture yoga può aumentare la resistenza e rafforzare l’intero muscolatura.
Attraverso una corretta esercizi di respirazione, più ossigeno è disponibile per i muscoli di tutto il corpo per fare il loro lavoro. Asana possono contribuire ad aumentare la forza e l’efficienza dei muscoli. Posture che si impegnano attivamente torace, spalle, collo, tronco, bacino e della colonna vertebrale miglioreranno la forza e l’efficienza dei muscoli respiratori. Secondo il livello di forma fisica di un individuo, lui o lei dovrebbe conoscere l’ora curve, piegamenti, estensione e flessione della colonna vertebrale, curve laterali e torsioni spinali. Se c’è un problema sdraiata, le pose dovrebbe essere fatto sia in una posizione eretta o seduta.

Alcune linee guida per la pratica di yoga

1. Durante la pratica delle posizioni, cercare di mantenere le esalazioni più di inalazioni.

2. Alcuni possono preferire di fare morbido, respiro lento e continuo con le labbra serrate, che possono fornire una maggiore capacità di resistenza per l’esercizio e anche aiutare a controllare la mancanza di respiro.

3. Per coloro che sono in grado, è utile per coordinare la respirazione con il movimento. A titolo di esempio, in Uttanasana (in piedi piegarsi in avanti) uno esala mentre ci si piega in avanti e inala mentre tornando su, prendere un tempo più lungo di flessione in avanti. piega in avanti aiutano espirazione in modo più completo e rinforzare i muscoli espiratori.

4. backbends In piedi, come l’inizio di saluto al sole sono buoni per i muscoli del torace. Ma si dovrebbe evitare di piegamento eccessivo o far cadere la parte posteriore del collo. Alcune persone non possono portare le armi a livello della spalla o sulla testa. In tali casi, il braccio e sono necessarie variazioni mano.

5. Mountain posa con le braccia tese, le mani giunte o le mani dietro la schiena in namaste inverso (per coloro che hanno tale flessibilità) aiuta con estensione assiale e la mobilità del torace.

6. Guerriero I è un bene per rafforzare i muscoli respiratori impiegati durante inspirazione e l’espirazione.

7. curve laterali piedi, come triangolo sono particolarmente buoni per la forza e la flessibilità della gabbia toracica e per migliorare la capacità per il lato costola diaframma respirazione. Se si sperimenta la tensione del collo o difficoltà di respirazione, si dovrebbe guardare in basso, piuttosto che su alla mano tesa nel triangolo posa. Se uno ha difficoltà a piedi e il bilanciamento nella posizione di triangolo, seduto curve laterali sono una buona alternativa.

8. Cat posa può aiutare con l’espirazione e inspirazione in modo più efficace. Estendere le gambe alternativamente nel gatto posa, a volte indicato come “gatto dinamica posa,” può essere fatto per rafforzare i fianchi e le gambe. Per me posa del gatto è altamente ristoratore. Mi aiuta a ottimizzare il rapporto inspirazione-espirazione. A seconda del mio stato di respirazione, al momento, posso lavorare di più sulla espirazione o per inalazione.

9. La combinazione il gatto posa con il ginocchio pongono vajrasana (fulmine) in un flusso (vinyasa) fashion-da gatto posa, si porta le natiche ai talloni mentre si espira, poi sale fino a una posizione in ginocchio con le braccia in alto mentre l’inalazione ho aggiunto BOOK-i questo utilizzando GARY Kraftsow speranza è giusto-può essere molto utile per rafforzare i muscoli respiratori che sono impegnati durante l’espirazione.

10. Cobra posa (Bhujangasana) può anche essere utilizzato per rafforzare i muscoli respiratori. Si dovrebbe lavorare fino a rimanere in questa posizione per un minuto o più, poi riposare e ripetere la postura.

11. Infine, posizioni yoga che limitano la respirazione deve essere usato con cautela. Ad esempio, la posa del bambino (Balasana) può essere scomodo per alcune persone in quanto causa di pressione contro il diaframma.

Come una persona con guadagni BPCO forza e la resistenza, le ripetizioni delle posture in grado di creare un effetto aerobico, migliorando l’efficienza cardiaca. Polmoni e cuore lavorare in coordinamento per fornire sangue ossigenato al corpo in modo più efficiente. L’aumento dell’efficienza dei polmoni e condizionamento dei muscoli comporterà diminuzione della produzione di anidride carbonica e acido lattico, che impedirà l’affaticamento muscolare. Quando le persone con BPCO diventano abili a posture yoga, saranno anche in grado di includere nella loro routine tali attività come camminare ogni giorno per 30 a 60 minuti, di tanto in tanto il nuoto e sollevamento pesi leggeri una o due volte alla settimana.

Una versione di questa storia è stata pubblicata in Studi Yoga, una newsletter dell’Associazione Internazionale degli Insegnanti di Yoga (IAYT).

Related posts

  • La genetica della cronica ostruttiva …

    Abstract Background Sebbene il fumo di sigaretta è il principale fattore di rischio ambientale per lo sviluppo di BPCO, solo circa il 15% dei fumatori sviluppano malattia clinicamente significativa [5], suggerendo che …

  • I sintomi della cronica ostruttiva …

    Tra i sintomi notevoli di malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) sono inclusi: una persona affetta da malattia polmonare cronica ostruttiva o BPCO si sviluppa tosse a 45 anni e oltre ….

  • Qual è la broncopneumopatia cronica ostruttiva …

    BPCO: malattia polmonare ostruttiva cronica o BPCO Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva è una condizione che colpisce attualmente oltre 50 milioni di persone in tutto il mondo. Per capire…

  • UAB – Divisione di Pneumologia, Allergologia …

    Se si modificano le abitudini alimentari, non sarà possibile curare la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), ma vi sentirete meglio. Fare le giuste scelte alimentari è importante per tutti. Per una persona …

  • Il trattamento di lieve cronica ostruttiva …

    Dipartimento di Medicina, Divisione di Respirology, The University of British Columbia e la Provvidenza Heart Lung Institute e The James Hogg iCAPTURE Centro per cardiovascolari e polmonari …

  • Qual è polmonare ostruttiva …

    Fatti salienti cronica ostruttiva malattia polmonare (BPCO) è una malattia polmonare pericolosa per la vita che interferisce con la normale respirazione – è più che una “tosse del fumatore”. Più di 3 milioni di persone …